Ganesha e la rimozione degli ostacoli

ganesha rimuove ostacoli

Si dice che Ganesha  è colui che rimuove gli ostacoli.

Quindi c’è un ostacolo, qualcosa che separa noi da un uno stato desiderato, un obiettivo.

 Se questo viene rimosso, ecco che viene annullata la separazione, siamo in contatto con ciò a cui aspiriamo.

Ganesha sembra quasi dirci “non preoccuparti troppo dell’ostacolo, ci penserò io…”, in termini moderni, potremmo vederlo come un elegante escamotage per dirci “non concentrarti sul problema, ma sulla soluzione”!

 

Ganesha rappresenta quella forza psichica che in noi è in grado di non farsi fermare dagli ostacoli, ma di saperli rimuovere come tali, dunque anche trasformandoli in risorse e nuovi punti di vista.

 

E’ espressione del nostro potere personale.

Il potere di affrontare le difficoltà, di motivarsi e di essere resilienti, di produrre i cambiamenti desiderati ed incidere nella realtà.

 

Quando penso la sparizione dell’ostacolo, immagino non tanto alla sua sparizione materiale quanto a quella simbolica.

In questo senso, è importante la rimozione non tanto dell’ostacolo nella sua dimensione oggettiva, materiale, ma della nostra idea distorta su di esso. E cioè precisamente il fatto di credere che fosse un ostacolo.

Non sparisce quello che noi credevamo fosse l’impedimento, ma solo l’illusione che fosse davvero un ostacolo, un punto di inerza, un blocco.

Qui sta forse il messaggio più profondo della virtù di Ganesha;

 Non esistono ostacoli se non li pensiamo come tali, ogni accadimento è un occasione e una sfida, talvolta anche molto dura, per il nostro cammino di crescita e trasformazione interiore.

 

Dunque quello che resta è soltanto il nostro cammino, la nostra opportunità di progredire, di crescere, non “nonostante” gli apparenti impedimenti, ma “a partire da”, ..addirittura grazie ai supposti ostacoli.

Ad esempio, stai meditando e ti accorgi di avere molti pensieri, la mente è agitata, ecco l’ostacolo, immagini che i tanti pensieri ti separino da uno stato di meditazione.

Ecco allora che Ganesha può avvicinarsi delicatamente al tuo orecchio e sussurrarti che i pensieri che attraversano la mente sono espressione della stessa coscienza infinita che stai cercando di raggiungere oltre di essi, mentre lei è già lì anche sotto forma di pensieri.

Quello che mi sembra dunque più rilevante è la sparizione dell’illusione dell’ostacolo, che trasposto in termini ultimi è la sparizione dell’illusione di separazione tra noi e l’infinito.

 

Dunque sembra che la qualità di Ganesha abbia molto da insegnarci.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *